Nel paese dei mostri selvaggi. Omaggio a Maurice Sendak

Pubblicato all’inizio degli anni Sessanta, Nel paese dei mostri selvaggi fa parte di quei titoli che almeno una volta vale la pena di leggere ai piccoli. È considerata l’opera più importante di Maurice Bernard Sendak, scrittore e illustratore di origini polacche nato a New York il 10 giugno 1928 e scomparso l’8 maggio 2012. Il film ha ispirato diversi giochi, spettacoli teatri e film come Nel paese delle creature selvagge del 2009.

 

Tutti i genitori lo sanno: dentro ogni bambino si nasconde un mostro selvaggio. Spunta fuori all’improvviso e di punto in bianco mentre cucini, ti prepari per uscire, guardi la tv, ti ritrovi a fare i conti con questa creatura spaventosa che urla mostrandoti denti e artigli affilati. Preso dal panico non sai cosa fare. All’inizio cerchi di calmarlo, ma ti accorgi ben presto che è tutto inutile. Così sei costretto a optare per una soluzione più drastica: isolare il mostro (la frase che uso in questi casi è “ci rivediamo quando ti sei calmata”) in attesa che si tranquillizzi e torni a dormire dentro al tuo bambino.

 

Forse proprio per questo motivo, perché racconta di una natura che è insita in ognuno di noi, il libro di Maurice Sendak è una pietra miliare della letteratura per bambini. Tutti abbiamo a che fare con il nostro mostro selvaggio. Quello del libro si chiama Max e in una sola notte ne combina di tutti i colori. Tanto che la mamma lo manda a letto senza cena. Ma Max non ha nessuna intenzione di dormire e mentre è ancora lì chiuso e arrabbiato nella sua tuta da lupo, la sua camera diventa a poco a poco una foresta con tanto di mare e barca. Così Max decide di salpare con la fantasia verso luoghi sconosciuti e dopo aver girato il mare per lungo e per largo approda nel paese dei mostri selvaggi. Qui vivono creature spaventose con occhi gialli roteanti, artigli affilatissimi, e ghigni mostruosi. Appena vedono Max cercano di mangiarlo, ma lui – arrabbiato com’è – li mette subito tutti in riga tanto che le orribili beste lo proclamano Re dei mostri selvaggi. E per un po’ Max si diverte a fare il capo di quei mostri, fino a quando non arriva la nostalgia di casa.

 

A dire il vero c’è anche un’altra ragione che rende questo libro unico nel suo genere: le illustrazioni. Se le guardate bene sono piene di riferimenti importanti storici, artistici e letterari. Per farvi un’idea della grandezza di queste immagini vi consiglio di leggere l’articolo di Anna Castagnoli, autrice, illustratrice e critica.

 

Nel paese dei mostri selvaggi
autore e illustratore: Maurice Sendak
editore: Adelphi
età consigliata: da 4 anni

 

di Michela Di Mario
giornalista e mamma di Alice e Anna
ideatrice e curatrice del blog www.piccolibri.it

Ti potrebbe interessare anche....

Campus Estivi – Luglio 2022

Il campus estivo della Giocomotiva si rivolge a tutte le famiglie che desiderano far trascorrere ai propri figli un periodo di vacanza in città, senza per

Condividi questo articolo sui social!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Chi siamo

La Giocomotiva, People & Baby Group

La Giocomotiva gestisce in Italia 13 strutture, tra nidi e scuole dell’infanzia, sul territorio di Milano e Roma. Fa parte del gruppo francese People & Baby, che conta ad oggi 700 strutture distribuite nel mondo.
Da oltre vent’anni si prende cura della crescita e del benessere dei bambini e delle loro famiglie attraverso un approccio educativo armonico e innovativo, volto a valorizzare le diversità del singolo.
 
 

Video & Media